Cerca nel blog

sabato 28 febbraio 2015

Come cancellare le impronte e i segni dal pavimento

Strofinare la macchia con bicarbonato asciutto e spugna, quindi spazzare e strofinare con un panno imbevuto con ammoniaca e quindi asciugare bene con uno straccio asciutto o carta assorbente.

Consigli della nonna: cancellare le macchie di omogeneizzato in modo naturale

Care mamme, ho già postato una ricettina per cancellare le macchie di omogeneizzato, però c'è un modo abbastanza naturale ed efficace per molte di queste macchie.


La prima cosa è lavare con sapone per bucato a panetto e acqua a temperatura ambiente, bagnare, insaponare, strofinare, lasciare agire per alcuni minuti e risciacquare.


Poi strofinare con un limone tagliato a metà e sale fino. Lasciare agire per 1 ora circa e lavare a mano con acqua calda, bicarbonato e sapone o mettere il panno insaponato in lavatrice (oppure usare un normale detersivo) e lavare alla temperatura più alta sopportata dal tessuto.


Se rimangono aloni fare l'ammollo in acqua molto calda, candeggina delicata e alcol. Lasciare in posa per almeno 1 ora e risciacquare a mano o lavatrice.

Come cancellare le macchia di urina

Risciacquare con acqua e soda da bucato
Fare ammollo,in acqua, ammoniaca e aceto
Lavare con detersivo e sbiancante all'ossigeno attivo
Per eliminare eventuali aloni di colore bagnare con alcol e succo di limone, agire per almeno 1 ora e lavare con sapone a panetto per il bucato o in lavatrice con detersivo.

giovedì 26 febbraio 2015

Come cancellare le macchie di omogeneizzato dai vestiti

Togliere i residui, mettete il tessuto e fare un risciacquo in lavatrice con ammoniaca e acqua fredda. Mettere il panno in ammollo in detersivo in polvere e soda da bucato.


Inserire il tessuto in lavatrice, aggiungete uno sbiancante all'ossigeno attivo se i tessuti sono bianchi e in tutti i casi po' di sale da cucina. Lavare a 50 o 60 grafi i bianchi e 30 o 40 gradi i colorati, nero e blu. Nel caso,di odori persistenti o se i tessuti sono colorati o neri/blu fate un ultimo risciacquo con aceto bianco e acqua fredda.

Come preparare una formula efficace per cancellare le macchie di grasso sui tessuti

Spalmate la macchia con balsamo per capelli e quindi strofinarci sopra con sapone per bucato a panetto. Lasciare agire per 1 ora e lavare a mano strofinando con altro sapone i von detersivo per stoviglie a mano abbastanza sgrassante.

mercoledì 25 febbraio 2015

Come sbiancare i panni ingialliti

Per sbiancare i panni ingialliti fatte bollire l'acqua e dunque mettete del sapone grattugiato (sapone classico a panetto), direi cerca 1 cucchiaio di sapone per litro d'acqua e un po' di varechina.


Chiudere con pellicola e lasciare in ammollo per mezza giornata, mettere i panni in lavatrice, aggiungere dell'aceto bianco direttamente nel cestello e un po' di ammorbidente nell'apposita vaschetta a 50 gradi.


Lasciare asciugare all'ombra.

Come lavare e disinfettare i termosifoni

Per disinfettare e disincrostare i termosifoni usare acqua, varechina e detersivo per il bucato polvere o liquido. Mischiare gli ingredienti, mettere una bacinella sotto il termosifone e versare pian piano l'acqua con detersivo.


Lasciare asciugare.



lunedì 23 febbraio 2015

Come lavare a fondo le tapparelle in plastica


Le tapparelle vengono pulitissime se strofinate con acqua e detersivo per stoviglie a mano. Strofinare con spugna, risciacquare bene e per ultimo lavare con acqua e alcol rosa o incolore.

domenica 22 febbraio 2015

Come pulire l'aspirapolvere senza sacco

Dopo alcuni usi bisogna pulire a fondo l'aspirapolvere per evitare che si intasi o che si rompa.


Per farlo bisogna smontare, togliere la sporcizia accumulata, immergere i filtri in un secchio con detersivo e acqua ben calda e un qualunque detersivo.


Lavare il raccoglitore in plastica con spugna e detersivo, prendere una spazzola e strofinare i filtri per togliere i resti di polvere rimanenti tra le parti del filtro.


Immergere in acqua e aceto bianco per 15 minuti e lasciare asciugare.

venerdì 20 febbraio 2015

Come lavare e disinfettare le coperte degli animali


Per lavare in lavatrice le coperte dei nostri amici animali avete bisogno di detersivo per il bucato e lysoform per disinfettare. Mettere i due ingredienti nella pallina del,bucato e se la coperta è macchiata aggiungere un po' di additivo all'ossigeno attivo.
Riempire la vaschetta del detersivo con aceto bianco.


Lavare a 50 o 60 gradi e quando avete finito versare un po' di varechina o lysoform oppure aceto nel cestello della lavatrice e fare un ciclo di lavaggio a freddo per disinfettare ed eliminare gli odori.


Se invece volete lavare tutto a mano lasciare in ammollo in acqua bollente candeggina delicata o varechina, quindi risciacquare, strofinare con sapone classico a panetto per il bucato e risciacquare. Lasciar in ammollo in acqua e aceto, risciacquare e stendere.

giovedì 19 febbraio 2015

Come idratare il parquet con glicerina

Un consiglio veloce: per idratare il parquet senza necessariamente usare olio o cera consiglio la glicerina.


Ogni tanto aggiungere 1 cucchiaio di glicerina in mezzo secchio di acqua tiepida, detersivo per parquet o anche sapone classico per buca

Come avere un perfetto lavaggio in lavastoviglie con aceto e bicarbonato

Per avere stoviglie ben pulite durante il lavaggio in lavatrice cospargete bicarbonato di sodio su tutte le stoviglie.




Se le stoviglie sono molto unte spruzzare le stoviglie con aceto, aspettare alcuni minuti, mettere un po' di bicarbonato nella vaschetta del detersivo e fare il ciclo di prelavaggio. Quindi procedere con normale lavaggio.

Come cancellare le macchie di tinta per capelli sugli asciugamani

Ciao amiche se con me ogni tanto vi fatte il colore avete già avuto a che fare con le macchie di tinta sugli asciugamani.


Più scura è la tinta e più la macchia è difficile da cancellare.


Il modo più semplice è quello de strofinare la macchia con sapone classico per il bucato e acetone (per togliere lo smalto per le unghie), risciacquare e ripetere finché non ci sia più traccia di tinta.


Se la macchia non si cancella o se gli aloni sono persistenti procedere cosi:
Se l'asciugamano è bianco fatte in questo modo: fatte bollire acqua, metteteci dentro l'asciugamano, versare un po' di detersivo per i panni in polvere, bicarbonato di sodio e poi un po' di varechina. Mischiate leggermente e chiudere subito la pentola perché i vapori sono nocivi.


Lasciare in ammollo per 1 giorno e lavare in lavatrice con additivo all'ossigeno attivo in polvere e detersivo, oppure con detersivo e candeggina delicata.


Se gli asciugamani sono colorati invece bisogna pretrattare la macchia con alcol rosa o acetone, lasciare agire per 1 ora, mettere in ammollo in acqua bollente, detersivo in polvere e ammoniaca. Ammollo per 1 giorno intero e lavare in lavatrice con detersivo e succo di limone.


In ogni caso la temperatura della lavatrice deve essere di 60 gradi per i bianchi e 40 gradi per colorati.

domenica 15 febbraio 2015

Come pulire le piastrelle da esterno e il pavimento intorno la piscina

Mischiare nel secchio acqua ben calda, un po' di detersivo per il bucato in polvere e varechina.


Dopo aver mischiato bene mettere in po' per terra e strofinare bene con spazzolone. Risciacquare molto bene.


Con questo miscuglio so toglie sporco, muffa, incrostazioni, muschio, e si riesce anche a sbiancare le piastrelle.

Come pulire il pavimento in laminato

Il pavimento in laminato viene benissimo se lavati semplicemente con acqua e alcol rosa. Ogni tanto si può aggiungere anche 1 cucchiaio scarso di detersivo per pavimenti.

venerdì 13 febbraio 2015

Come pulire le piastrelle in gres che tendono a macchiarsi

Alcune marche di piastrelle si macchiano con molta facilita e purtroppo è una caratteristica della piastrella nel senso che dipende dalla loro lavorazione in fabbrica.


Se avete questo problema allora dovete usare solo due prodotti per lavare il pavimento: acqua e ammoniaca.


 L'ammoniaca sgrassa senza macchiare, anzi trattasi di un buon lucidante per praticamente tutti i tipi di pavimento.


Per i lavaggi giornalieri riempire meno della metà del secchio con acqua e aggiungere 2 o 3 tappi di ammoniaca.


Non bisogna risciacquare. Per pulire a fondo magari ogni 15 giorni aggiungere 1/2 tappi di detersivo per pavimenti.

martedì 10 febbraio 2015

Come inamidare i capi durante il lavaggio

si può inamidare le camicie subito dopo il lavaggio in lavatrice. Farlo è molto semplice: Dopo il lavaggio bisogna immergere le camice in acqua calda e amido per stiratura: amido di riso ou amido per il bagno o l'amido per il bagnetto dei bimbi.


La proporzione è di 2 cucchiai per 1/2 secchio d'acqua. Immergere le camice ancora bagnate e lasciare agire per 10 minuti, poi vanno rimesse in lavatrice per la centrifuga o appese direttamente.


Se sentite di aver esagerato con l'amido basta mettere le camice in lavatrice e risciacquare con acqua fredda.


Il vantaggio è che la camicia vieni inamidata in modo uniforme, si formano meno grinze durante l'asciugatura e si evita di usare gli spray per la stiratura che si attaccano alla piastra del ferro e macchiano i vestiti.

lunedì 9 febbraio 2015

Come lavare il pavimento con sgrassatore

Ciao amici, noi che amiamo i pavimenti splendenti cerchiamo sempre un modo diversi per pulirli a specchio vero? Non esiste solo un modo per farlo e abbiamo già chiacchierato sull'efficacia dell'ammoniaca, dell'aceto e di altri prodotti.


Oggi condividerò con voi la mia ricetta speciale per sgrassare e lucidare a fondo i pavimenti in gres lucido, ceramica, resina, gres opaco (viene uniforme e sgrassato) e tanti altri tipo.


Dovete miscelare 1 cucchiaio di un buon sgrassatore marsiglia, acqua e 2 tappi di aceto bianco. Mischiare e lavare il pavimento senza risciacquare.


Verrà splendente. Si può sostituire l'aceto con ammoniaca soprattutto de parliamo di pavimenti in marmo.


Non usare sul parquet.

sabato 7 febbraio 2015

Come evitare le incrostazioni di calcare nella macchina del caffè

Qui in Italia l' acqua calcarea è un vero problema perché può danneggiare gli elettrodomestici.


Per quanto riguarda la macchina del caffè è possibile evitare le incrostazioni riempiendo la vaschetta della macchina con acqua minerale imbottigliata.


L'acqua da scegliere è una naturale e senza zolfo. Vedrete che cosi facendo il problema del calcare sarà risolto.


Un altro consiglio: Ogni volta che togliete la vaschetta, prima di riempirla con acqua risciacquatela con aceto bianco e acqua oppure strofinare con bicarbonato e spugna bagnata senza detersivo. Cosi la vaschetta sarà libera di calcare e muffa.

Come fare un trattamento fai da te per capi in lana infeltriti

I capi in lana infeltriti sono difficili da recuperare però si può sempre provare prima di buttare il capo di abbigliamento.


Per procedere avete bisogno di acqua demineralizzata, aceto bianco e balsami per capelli. Fare bollire l'acqua, aggiungere l'aceto (più il capo è infeltrito più aceto va usato), comunque consiglio di usare 200 ml per ogni litro d'acqua. Aggiungete il balsamo per capelli circa 1 cucchiaio per litro di acqua. Mettere il capo nel pentolone e chiudere, lavare a mano il giorno dopo con detersivo per lana e ammorbidente.


Appendere in verticale e stirare con tantissimo vapore e alta temperatura.

Come rinnovare il legno rinsecchito

A volte la superficie del tavolo in legno è cosi secca che i normali prodotti nutrienti per i mobili non risolvono il problema.


Se anche voi avete questo problema vi darò una dritta validissima per nutrire fino in fondo il tavolo.


Bisogna comprare della cera d'api, dell'olio paglierino e un latte nutriente per il legno.


Come prima cosa bisogna sciogliere la cera a bagno Maria, quindi aggiungere l'olio circa 1 cucchiaio per ogni 3 cucchiai di cera, aggiungere il latte nutriente per il legno, lasciare scaldare per 5 minuti.


Spegnere la fiamma, prendere un pezzo di flanella, indossare i guanti per proteggere le mani dalle scottature, versare un pochino del miscuglio nel panno e strofinare il legno.


La cosa importante è usarla ancora calda per penetrare bene nel legno. Alla fine basterà lucidare per bene sempre con una pezzetta di flanella asciutta.


Io preferisco usare la cera d'api rispetto alle cere per i mobili perché queste quando vengono scaldate emanano un odore forte e irritante.
Per le pulizie quotidiane sarebbe meglio usare un panno cattura polvere o al massimo un latte nutriente di buona qualità.

venerdì 6 febbraio 2015

Come cancellare le macchie di cemento e materiale da muratura sui capi

Se i vostri capi sono sporchi di cemento o altri residui di materiali edilizio come gesso, stucco ecc, ammollate il capo in acqua bollente e aceto bianco in abbondanza.


il giorno dopo lavare in lavatrice usando detersivo per il bucato e 1 cucchiaio di bicarbonato

Come lavare a fondo e smacchiare il cemento grezzo

Il pavimento in cemento è molto resistente però se si tratta di un pavimento grezzo può trattenere grasso e sporco.


Per sgrassarlo bene (io lo faccio con il pavimento del garage) basta strofinarlo con detersivo per bucato in polvere e acqua. Risciacquare bene.


Per schiarire aggiungere un po' di varechina. Vedrete che il pavimento grezzo verrà pulito e profumato.


Lo stesso consiglio è valido per piani e altre superfici in cemento

mercoledì 4 febbraio 2015

Come lavare i capi in flanella

Primo lavaggio:

colorati:fare un risciacquo a freddo con un po' di aceto bianco per risaltare il colore e igienizzare il capo, poi mettere in lavatrice una pallina del bucato con detersivo liquido per il bucato per tessuti delicati (lana), un po' di sale grosso e meno di mezzo tappo di detersivo presidio medico chirurgico (come il lysoform o simile). Ammorbidente. Lavare a freddo.

bianchi: fare un risciacquo a freddo con un po' di aceto bianco quindi mettere in lavatrice una pallina del bucato con detersivo liquido per il bucato per tessuti delicati (lana), un po' di sale grosso e un po' di additivo sbiancante all'ossigeno attivo in polvere. Ammorbidente. Lavare a 50 gradi.

Altri lavaggi:

mettere con capi delicati dello stesso colore aggiungendo sempre sale grosso per conservare il colore (a volte la flanella perde colore). Usare un po' di detersivo disinfettante per disinfettare il capo se sono colorati oppure additivo all'ossigeno attivo (che è disinfettante) nel caso dei bianchi. Usare un buon ammorbidente. Fare un ultimo risciacquo con poco aceto di mele per risaltare i colori, altrimenti diluire l'ammorbidente con un po' di aceto di mele.

Review: Detersivo per il bucato Vert Chanteclair



Avevo comprato l'ammorbidente ed ero cosi soddisfatta che ho acquistato anche il detersivo per il bucato.

Sono molto soddisfatta!!! Si sa che la chanteclair fa prodotti di qualità ma questa nuova linea Vert è davvero speciale perché pulisce a fondo (non ho trovato macchie sui capi e nemmeno odori) e lascia i capi con un profumo persistente ma allo stesso tempo delicato. Un vero odore di bucato pulito.

Il detersivo già da sé ammorbidisce il bucato però se usato insieme al ammorbidente l'effetto profumo-morbidezza è ancora più intenso.

Non vedo l'ora di provare anche gli altri prodottini.

L'ho acquistato in offerta dal PAM supermercato a 3 euro.

Inoltre è un prodotto ecologico, fatto con materie prime vegetali e non testato sugli animali però ad un prezzo accessibile a tutti.



martedì 3 febbraio 2015

Review: Detersivo per stoviglie a mano Nelsen argilla e melograno



Sicuramente avete già visto questo detersivo al supermercato non è vero?? 

A me piacciono molto i detersivi Nelsen perché sgrassano a fondo e rendono molto però questo mi piace ancora di più: Nelsen Argilla e Melograno. I profumo è intenso, fresco e buonissimo e profuma anche la cucina.

Un piccolo consiglio: io di solito diluisco il detersivo per i piatti (però solo quelli buoni e davvero sgrassanti) in acqua e aceto (un consiglio che ho letto navigando su internet e che ormai lo faccio sempre). Diluisco 3 dita di detersivo in 1 dito di aceto bianco, rosso, di mele insomma quello che c'è, e poi riempio il barattolo con acqua. Garantisco che il potere sgrassante del detersivo non sparisce, anzi, sgrassa a fondo ed è più facile risciacquare.

Se qualche stoviglia invece è particolarmente grassa allora uso il detersivo assoluto.




lunedì 2 febbraio 2015

Come eliminare l'odore di fritto

Una fritturina fa felici tutti i membri della famiglia (almeno della mia). Però l'odorino persistente non è per nulla piacevole.


Un modo efficace per togliere l'odore di fritto è mettere un po' di cannella in polvere in una pentola e riscaldarla per far sprigionare gli odori.


Un altro modo efficace è quello di bollire alcune foglie di citronella in un po' d'acqua aggiungendo anche un po' di cannella e/o chiodi di garofano.



Post in evidenza

Come avere pavimenti perfetti con pochi prodotti

Ciao amiche, quante di voi avete qualche difficoltà per pulire e allo stesso tempo lucidare a specchio il pavimento di casa vostra? Un...